Cerca
  • Jessica D'Angelo

COMPILAZIONE MODULO CID: NIENTE PANICO!


Che cos’è il Modulo CID?

Il Modulo CID, ossia il modulo di constatazione amichevole (chiamato anche Modulo Blu o Modello CAI) è un modulo di denuncia di sinistro di Responsabilità Civile della circolazione, ogni volta dovessi provocare o essere coinvolto in un incidente potrai compilare il Modulo CID così da raccogliere tutte le informazioni necessarie a comprendere bene la dinamica dell’incidente.


Dove trovare il Modulo di Constatazione Amichevole?

L’utilizzo del Modulo CID permette di ottenere il risarcimento dei danni subiti direttamente dalla propria compagnia, con un notevole risparmio di tempo. Il Modulo di Constatazione Amichevole viene generalmente fornito dalla propria compagnia assicurativa, o richiesto presso la nostra sede, in tutti i casi è gratuito. È formato da vari fogli, il primo colorato, gli altri in copia carbone.


Come compilare il Modulo CID?

Ogni automobilista ha il proprio, ma in caso d’incidente ti raccomandiamo di compilarne uno solo e ti consigliamo di essere tu a farlo, verifica bene i dati del veicolo e del conducente della controparte, e l’avvenuta firma se consenziente, se così non fosse può evitare di firmare ma devi SEMPRE compilare il modulo con i propri dati. Tieni per te le prime due copie!


  1. DATA E ORA INCIDENTE > Inserire la data (giorno/mese/anno) e ora (espresse nel formato 24h) dell’incidente

  2. LUOGO INCIDENTE > Inserire il luogo dell’incidente indicando comune, provincia, via o località

  3. FERITI > Indicare se ci sono feriti a causa dell’incidente, nel caso di risposta affermativa ricordarsi di compilare anche la seconda parte del modulo CID

  4. DANNI MATERIALI > VEICOLI OLTRE A o B: Selezionare “SI” se nell’incidente sono coinvonti più di due veicoli ed in questo cosa, se ci sono danni anche agli altri veicoli dovranno essere utilizzati più moduli CID, uno per ogni coppia di veicoli entrati in collissione. OGGETTI DIVERSI DAI VEICOLI Selezionare “SI” se nell’incidente sono coinvolti oggetti diversi da veicoli (es: un cancello, un segnale, un semaforo, un animale oltre ai 2 o più veicoli)

  5. TESTIMONI > E’ importante indicare eventuali testimoni presenti al momento dell’incidente, sia che siano persone trasportate sui veicoli, sia che siano passanti. I testimoni sono indispensabili nel caso ci fosse bisogno di una corretta individuazione delle responsabilità

  6. DATI ASSICURATO > Inserire i dati dell’assicurato, ossia la persona a cui è intestata la polizza del veicolo e il numero di telefono a cui l’assicurato è raggiungibile durante le ore odierne, utile nel caso le compagnie assicurative necessitano di ulteriori informazioni. E’ possibile inserire a anche i dati del contraente, cioè di chi ha stipulato la polizza, anche se è preferibile sempre inserire l’assicurato

  7. DATI VEICOLO > Inserire di dati del veicolo: marca, modello e targa del veicolo mentre per lo Stato di immatricolazione è necessario solamente nel caso in cui il veicolo conivolto nell’incidente sia un veicolo straniero

  8. DATI COMPAGNIA ASSICURATIVA > Inserire i dati relativi all’assicurazione: Denominazione ( il nome della compagnia assicurativa così come indicato nel tagliando dell’assicurazione), numero di polizza, la data di inizio e fine polizza, l’Agenzia (ossia l’ufficio o intermediario) con cui è stata stipulata la polizza. Nel caso in cui il veicolo è assicurato anche per la garanzia Kasko o Mini-Kasko bisogna barrare SI alla domanda “La polizza compre anche i danni materiali del proprio veicolo”

  9. DATI CONDUCENTE > Insererire i dati del conducente, ossia della persona che guidava il veicolo al momento dell’incidente, prendendo i dati dalla patente. Nel caso in cui conducente e assicurato fossero la stessa persona compilare ugualmente i dati. Non compilare questa parte nel caso in cui il veicolo fosse stato in sosta

  10. PUNTO IMPATTO > Indicare con una freccia o con una “X” solo il punto dell’urto iniziale, non indicare quindi tutti i punti in cui ci sono stati danni.

  11. DANNI VISIBILI > Descrivere in maniera generica i danni visibili sull’auto (non è fondamentale se non vengolo segnalati tutti i danni in quanto sarà poi il perito a definire l’entità del danno totale)

  12. CIRCOSTANZE INCIDENTE > Per ogni veicolo barrare con una “X” le caselle utili a descrivere le circostanze dell’accaduto, è possibile selezionare più caselle oppure, nel caso non fosse prevista la circostanza che descrive la situazione, non barrare nessuna casella e spiegare la dinamica dell’incidente nel grafico al punto 13 e nelle osservazioni al punto 14

  13. GRAFICO INCIDENTE > Disegnare la posizione dei veicoli al momento dell’urto specificando i veicoli A e B coivolti, la direzione di marcia del veicoli A e B, il tracciato delle strade con i loro rispettivi nomi e i segnali stradali. E’ sempre consigliabile disegnare il grafico su un altro foglio e successivamente ricopiarlo sul modulo CID evitanto così di fare correzioni e di dover ricompilare il modello.

  14. OSSERVAZIONI > Annotare eventuali ulteriori osservazioni utili a descrivere l’accaduto per determinare le responsabilità dell’incidente evitando di ripetere ciò che già è stato indicato nei punti 12 e 13. E’ consigliato anche far inserire tra le osservazione del veicolo colpevole la dicitura “Mi assumo tutta la responsabilità”

  15. FIRMA CONDUCENTI > Firma per esteso di entrambe i conducenti in caso di comune accordo, la firma nel modulo non costituisce assunzione di responsabilità ma assolve all’obbligo di denunciare il sinistro. Nel caso in cui l’altro conducente si rifiuta di compilare o firmare il modulo CID è consiglibile far intervenire le autorità oppure procedere alla compilazione della propria parte mentre per quanto riguarda la controparte compilare almeno i punti 7 e 8. Nell’ulteriore caso in cui il veicolo non si ferma compilare ugualmente il modulo CID con i vostri dati e scrivere la targa del veicolo della controparte, sarà poi cura della compagnia effettuare un richiesta danni alla compagnia della controparte

  16. ALTRE INFORMAZIONI > Nell’altra parte del foglio denominata “Altre informazioni” bisogna indicare “SI” se sono intervenute le Autorità e nel caso affermativo che tipo di Autorità è intervenuta (CC – Corpo Carabinieri / P.S. – Polizia di Stato / VV.UU. – Vigili Urbani). Nelle parti relative ai veicoli A e B inserire i dati anagrafici di eventuali testimoni e feriti.


52 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti