Cerca
  • Jessica D'Angelo

AIRBAG: FUNZIONAMENTO E TIPOLOGIE

La sicurezza nel settore automotive ha fatto passi da gigante nel corso degli anni grazie a dispositivi, attivi e passivi, adottati sulle vetture di ogni fascia di prezzo. Tra questi l’airbag è senza dubbio uno dei sistemi di sicurezza maggiormente utilizzato ed ormai proposto di serie su ogni automobile.

In Europa è stata la Mercedes, negli anni 80, la prima casa ad offrire questo accessorio sulle vetture di maggior pregio della sua gamma; successivamente gli altri costruttori hanno imitato la scelta della Casa tedesca, proponendo l’airbag sulle rispettive auto.



FUNZIONAMENTO

L’airbag è un dispositivo di sicurezza passiva installato all’interno del volante, della plancia o ancora dei sedili o del padiglione di un’automobile per proteggere i passeggeri dagli urti in caso di incidente stradale.

Si tratta di un pallone di forma piatta che si gonfia istantaneamente al momento dell’urto fuoriuscendo dal vano in cui è riposto. La funzione principale è quella di impedire il contatto della testa o e del volto dei passeggeri con il volante e il cruscotto.

Per evitare di ridurre l’efficacia dell’airbag è fondamentale tenere sempre allacciate le cinture di sicurezza.

E' costituito da un sensore che rileva la decelerazione a seguito dell’impatto, da una centralina che elabora il segnale e lo invia al detonatore il quale, successivamente, accende le sostanze contenute nella capsula esplosiva ed infine dal sacco realizzato in materiale sintetico impermeabile ai gas.

Al momento dell’impatto si realizza un’esplosione che gonfia il sacco in 30/50 millesimi di secondo e protegge la testa e, parzialmente, il torace di chi è seduto davanti. Subito dopo l’attivazione il sacco comincia a sgonfiarsi attraverso i fori di cui è dotato.

Una volta che l’airbag è uscito dalla propria sede per proteggere gli occupanti dopo l’urto non può più essere riutilizzato ma deve essere sostituito con un nuovo dispositivo.


gif

TIPOLOGIE

  • Tipologia frontale. Tutte le auto moderne sono dotate di due airbag frontali - uno per il conducente (montato sul volante) e uno per il passeggero adiacente il conducente (montato nella parte superiore del cruscotto anteriore). Gli airbag che si attivano in due o più fasi, in funzione della forza d'impatto, sono chiamati adattivi. Nella maggior parte dei casi è possibile disattivare l'airbag frontale del passeggero.

  • Tipologia laterale. Nella maggior parte dei casi si trovano sul retro dei sedili anteriori. Alcuni allestimenti includono anche gli airbag laterali per i passeggeri dei sedili posteriori. Gli airbag di nuova concezione sono composti da due camere: più compatte e più morbide. La prima camera serve per la protezione del bacino, la seconda - per il petto, offrono un’adeguata protezione anche in caso di ribaltamento della vettura.

  • Per le ginocchia. Un airbag di questa tipologia è installato sotto il volante per proteggere il conducente, e sotto il cruscotto portaoggetti per il passeggero anteriore.

  • Tipologia a tendina. In base al modello e al livello di allestimento dell’auto, questi airbag possono essere montati nella parte anteriore o posteriore del tetto, nonché tra i montanti. Proteggono la testa dei passeggeri anteriori e posteriori durante un incidente stradale ed in presenza di forze d’urto di tipo trasversale.

  • Centrale. Questo airbag è installato nel bracciolo dei sedili anteriori o nella parte centrale dei sedili posteriori.

  • Per pedoni. Progettato per minimizzare le lesioni del pedone in caso di collisione con l'auto.


FONTE: www.automobile.it


#sicurezzastradale #airbag #sicurezzapassiva #PicchioVerde


27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti